Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

UNIQLO a Milano nel 2019

La notizia ora è ufficiale. In autunno il colosso giapponese aprirà il primo negozio in piazza Cordusio. 

di Redazione |

La notizia è ufficiale. UNIQLO arriverà in Italia nell’autunno 2019, tra un annetto. A comunicarlo è proprio il colosso giapponese di abbigliamento, che attraverso un comunicato annuncia ufficialmente l’ingresso nel mercato italiano con l'apertura del primo negozio a Milano, in Piazza Cordusio, nel cuore del centro storico e a pochi passi da Piazza del Duomo.

«Siamo estremamente onorati e orgogliosi di entrare nel mercato italiano nel 2019» ha dichiarato Tadashi Yanai, fondatore e presidente di UNIQLO e Presidente e CEO di Fast Retailing, la holding cbe controlla UNIQLO. «Milano è una delle capitali della moda più importanti e rispettate internazionalmente, nota per la sua cultura artigianale storica e per un design sofisticato ed elegante. La spettacolare posizione del negozio e il nostro concetto LifeWear, basato sulla creazione di abiti che soddisfino le esigenze dello stile di vita di tutti, ci fa sperare che il pubblico di Milano e dei suoi visitatori accolga UNIQLO e lo faccia diventare parte integrante del suo quotidiano».

Il negozio offrirà LifeWear per uomini, donne e bambini. Si svilupperà su circa 1500 metri quadri ripartiti su 3 piani (seminterrato, piano terra e primo piano). L’immobile che ospiterà il negozio è di proprietà di Hines Italia.

Dopo il successo del lancio nei Paesi Bassi a settembre di quest'anno e la prossima apertura in Danimarca nella primavera 2019, l'Italia diventerà il decimo mercato di UNIQLO in Europa, dove il brand conta una presenza particolarmente diffusa in particolare in Russia (32 negozi), Francia (26 negozi), Inghilterra (11 negozi), Germania (9 negozi), Belgio (3 negozi), Spagna (2 negozi), Svezia e Paesi Bassi (1 negozio).  

Da due anni si parla dell’atteso sbarco di UNIQLO in Italia, a Milano. Inizialmente atteso nel 2017. Poi rinviato al 2018. E ora, a quanto pare, pianificato per il 2019, come annunciato finalmente dal gruppo che ha grandi ambizioni e punta a diventare il più grande retailer di fast fashion al mondo.

A differenza di Zara e H&M, UNIQLO non segue l’onda della moda ma tende a proporre capi senza tempo, classici e essenziali, che strizzano l’occhio a un consumatore più evoluto e meno superficiale. Il tutto a prezzi ragionevoli. Nato in Giappone, nella città di Ube, nel 1949, UNIQLO ha conquistato anche gli Stati Uniti con le sue collezioni di indumenti basic e si appresta a fare altrettanto in Europa.