Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Milano pronta per la Fashion Week

La settimana della moda dal 21 al 26 febbraio: 64 sfilate, 18 eventi e anche una mostra a Palazzo Reale.

di Redazione |


Da Londra a Milano, il passo è breve. Ultime battute per la London Fashion Week, mentre giornalisti e buyer sono pronti a trasferirsi all'ombra della Madonnina per una settimana intensa di sfilate e eventi. Dal 20 al 26 febbraio a Milano andranno in scena le anteprime della moda autunno/inverno femminile 2018/2019.

La Milan Fashion Week apre i battenti domani, 20 febbraio, con un evento a sorpresa organizzato da Moncler. Appuntamento alle ore 19,00 in piazza VI febbraio. Prosegue il giorno successivo con Gucci, Alberta Ferretti e Moschino tra i brand principali. Giovedì giornata clou con Fendi, Emilio Pucci, Genny, Vivetta e per finire, alle ore 20,00, Prada. Il giorno successivo si apre con Tod’s alle ore 9,00 e poi via di seguito con Antonio Marras, Krizia, Etro, Roberto Cavalli, Vionnet e Versace tra gli altri. Il fine settimana inizia con Ferragamo e Armani, seguiti da Ermanno Scervino e Missoni. Domenica, tra gli altri, Emporio Armani, Laura Bagiotti, Trussardi e Tommy Hilfiger. 
   
Oltre alle 64 sfilate, animeranno la città una ventina di eventi e circa 90 presentazioni per un totale di 156 collezioni. Alcuni stilisti, come Erika Cavallini, Francesca Liberatore, Christian Pellizzari e Tiziano Guardini con il suo brand Philosophy, vincitore del premio Franca Sozzani (qui sotto lo stilista con una sua creazione) sfileranno per la prima volta.

Massima attenzione per gli emergenti con la sesta edizione del Fashion Hub Market. La Camera Nazionale della Moda Italiana ha infatti selezionato 14 brand emergenti tra i più interessanti nel panorama internazionale che presenteranno le loro collezioni prêt-à-porter e accessori all'interno del nuovo Fashion Hub della settimana della moda, lo Spazio Cavallerizze del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci (Via Olona, 6bis). Per l’occasione è stata rinnovata la collaborazione con ORDRE: la piattaforma multimediale di vendita wholesale ospiterà i 14 designer per un'intera stagione.

La moda è la seconda industria del paese e la Fashion Week milanese è uno degli appuntamenti internazionali più importanti del settore, come ha ricordato Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda (CNMI) che organizza l’evento (qui il link al calendario). In particolare in questi ultimi anni il governo, con Renzi prima e poi con Gentiloni, ha dato un forte sostegno, economico e d’immagine, al comparto. Fondamentale anche la collaborazione tra CNMI e il comune di Milano, già al lavoro per l’appuntamento di settembre che prevede un importante palinsesto.

Intanto per festeggiare i 60 anni della Camera Nazionale della Moda, a Palazzo Reale apre in questi giorni la mostra ITALIANA. L'Italia vista dalla moda 1971-2001, organizzata dal comune di Milano. Un'occasione per raccontare la moda italiana negli ultimi tre decenni del secolo scorso mettendo in luce la progressiva affermazione del sistema italiano della moda in quella che è stata forse la sua stagione di massimo splendore. «È importante – aveva commentato Carlo Capasa annunciando la mostra – che noi, Camera della Moda, raccontiamo chi siamo. Spesso in Italia non abbiamo fatto bene il lavoro della narrazione che serve poi anche ai giovani per guardare al futuro, questa mostra fa quel lavoro». L'esposizizione apre i battenti il 22 febbraio e prosegue fino al 6 maggio 2018.