Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

 

Yoox Net-A-Porter: nasce il gigante del lusso online

Accordo raggiunto tra il gruppo italiano guidato da Federico Marchetti e la società inglese controllata da Richemont. Attese sinergie per 60 milioni di euro l'anno a regime. La nuova società avrà sede in Italia e sarà quotata alla Borsa di Milano. 

di Daniela Braidi |

Il più grande luxury fashion group online al mondo sta per nascere dalla fusione tra l’italiana Yoox e il gruppo inglese Net-a-porter. La notizia è ormai ufficiale. E’ stato infatti raggiunto un accordo finalizzato all’integrazione tra le due società mediante concambio in azioni Yoox. La nuova società sarà denominata Yoox Net-A-Porter Group, avrà sede in Italia e sarà quotata alla Borsa di Milano dove attualmente sono già negoziate le azioni di Yoox. L’operazione necessita in ogni caso dell’approvazione da parte dell’assemblea dei soci di Yoox ed è condizionata alle approvazioni della autorità competenti. Il closing è quindi atteso per settembre.

Net-A-Porter è il principale retailer a livello mondiale di lusso online e da qualche anno è entrata sotto il controllo del gruppo svizzero Richemont. Già alcuni anni fa si era parlato di una possibile fusione tra Yoox e Net-A-Porter, subito smentita. Ora invece la conferma dell’operazione arriva quasi in contemporanea alle voci di una imminente acquisizione del gruppo inglese da parte di Amazon, il numero uno al mondo delle vendite online che sta puntando a rafforzare il suo canale fashion. A sorpresa, invece, la decisione degli svizzeri di Richmont di allearsi con l’italiana Yoox.

Una fusione quella annunciata che, come sottolineano i due gruppi, porterà “sostanziali benefici operativi incluse sinergie a livello di ricavi, costi e investimenti”. Nascerà infatti un leader globale indipendente nel luxury fashion e-commerce con ricavi netti pari a circa 1,3 miliardi di euro e un utile operativo lordo aggregato di 108 milioni.

La nuova realtà potrà infatti contare su una piattaforma ancora più estesa che rafforzerà ulteriormente la partnership con i singoli brand grazie a oltre 2 milioni di clienti a livello globale con una elevata capacità di spesa e oltre 24 milioni di visitatori unici al mese e a un mix geografico più equilibrato con una copertura di oltre 180 paesi al mondo. In particolare sono state calcolate sinergie per 60 milioni di euro a partire dal terzo esercizio dal completamento della fusione.   

Nel dettaglio, i termini dell’operazione prevedono una fusione per incorporazione in Yoox di una Newco che avrà la totalità del capitale di Pret-A-Porter. Richemont, come unico azionista della Newco, avrà il 50 per cento del capitale della società risultante dalla fusione. Gli azionisti di Yoox deterranno il restante 50 per cento del capitale. Al fine di garantire l’indipendenza del nuovo gruppo, i diritti di voto esercitabili da Richemont saranno limitati al 25 per cento e almeno la metà del cda sarà formato da membri indipendenti. Federico Marchetti, fondatore e amministratore delegato di Yoox, sarà amministratore delegato del nuovo gruppo.

Inoltre, precisano le parti, “al termine della fusione, Yoox Net-A-Porter promuoverà un aumento di capitale fino a un massimo di 200 milioni di euro per finanziare nuove opportunità di crescita e l’integrazione, anche con il fine di favorire l’ingresso di potenziali investitori strategici e mantenere la massima flessibilità finanziaria”.