Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Fed e Boj alla prova dei mercati

Mercoledì le decisioni delle due banche centrali. Fermi i tassi americani, forse un ulteriore calo per quelli giapponesi.  

di Redazione |

E’ iniziata la settimana delle banche centrali. Martedì e mercoledì si terranno le riunioni della Federal Reserve e della Bank of Japan e l’attenzione dei mercati è altissima.

Difficile che la Fed decida un rialzo dei tassi americani, preludio di un ritorno verso la normalità che consiste nel lasciarsi alle spalle la politica dei tassi a zero che ha caratterizzato gli ultimi anni. Il momento consiglia prudenza. Gli ultimi dati macro non sono stati brillanti, gli attentati del fine settimana rappresentano un ulteriore invito alla cautela con, sullo sfondo, le elezioni presidenziali di novembre, i cui sondaggi non offrono certezze. L’ipotesi più accreditata è di un ulteriore rinvio per l’aumento dei tassi, probabilmente nella riunione di dicembre, l’ultima dell’anno.

Forse ancora più alta è l’attenzione del mercato sulle possibili mosse della banca centrale giapponese. La Boj si riunisce martedì e mercoledì e proprio quest’ultimo giorno potrebbe essere quello ideale per fare annunci importanti. Il giorno successivo è infatti festa nazionale in Giappone e in questo modo i mercati avrebbero più tempo per digerire le notizie prima della riapertura, venerdì.

In questo caso le attese sono per un ulteriore ribasso dei tassi. In effetti il costo del denaro è già sotto zero, ma c’è chi ipotizza un’ulteriore sforbiciata come ultimo disperato tentativo di rianimare un’economia che non riesce a mettersi in moto.

La settimana scorsa era toccato a Bce e Bank of England. La prima aveva deciso di lasciare i tassi invariati a zero senza ulteriori annunci di prolungamento del quantitative easing, che al momento dovrebbe durare fino a marzo 2017. Nulla di fatto anche per la BoE che ha lasciato i tassi fermi al minimo storico di 0,25 per cento non escludendo però possibili ulteriori stimoli, se necessario, entro fine anno.