Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

L'anno record di Jimmy Choo

La svalutazione della sterlina e le vendite in Cina spingono in alto i conti del brand inglese di calzature di lusso. 

di Redazione |

Qualche settimana fa una elegantissima Uma Thurman ha fatto da madrina alla nuova collezione di scarpe Jimmy Choo presso lo store di Parigi. Calzature di lusso che stanno riscuotendo grande successo e che permetteranno al brand inglese di chiudere il 2016 con risultati record, complice la svalutazione della sterlina post Brexit e il buon andamento sul mercato cinese.

Il brand ha archiviato i primi sei mesi dell’anno con un incremento dei ricavi del 9,7 per cento a 173,1 milioni di sterline e con un utile in crescita del 27,7 per cento a 14,3 milioni di sterline. Il gruppo ha visto soprattutto aumentare le vendite in Gran Bretagna, grazie anche al calo della valuta di Sua Maestà, e in Cina, dove i ricavi continuano a rafforzarsi. A seguito di alcune misure sul fronte dei costi e del recupero di efficienza, conta inoltre di raggiungere a fine anno un netto miglioramento dei margini reddituali.

“L’azenda continua a crescere, spinta dalla forza del brand e dall’apertura di nuovi negozi. Ci auguriamo di archiviare un altro anno record nonostante il contesto difficile e di rimanere in linea con le previsioni dei profitti”, ha affermato Pierre Denis, Ceo del marchio controllato da JAB Luxury, holding che fa capo alla famiglia Reimann. A fine giugno erano quattro i nuovi store inaugurati dal brand che si è anche impegnato nella ristrutturazioni di alcuni negozi esistenti tra cui quello di Milano che è rimasto chiuso per un paio di mesi.

I titoli Jimmy Choo, che sono quotati alla Borsa di Londra, sono vicini ai massimi degli ultimi 12 mesi e diversi analisti hanno espresso giudizi positivi sul gruppo dopo i conti semestrali e le previsioni positive annunciate dai vertici del gruppo.

Le calzature restano il core business di Jimmy Choo, ma l’attività comprende ormai anche borse, occhiali e di recente anche i profumi. Da Kate Middleton a Jennifer Lopez, molte sono le fan del brand che proprio quest’anno compie venti anni essendo stato fondato nel 1996 da Tamara Mellon e Jimmy Choo.