Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Victoria's Secret prepara lo sbarco in Italia

Non solo intimo di lusso ma anche cosmetici e accessori in pelle nei punti vendita che debutteranno entro l'anno nel nostro paese. Sarà il gruppo Percassi a guidare lo sbarco del colosso americano. 

di Daniela Braidi |

Arrivano in Italia i negozi Victoria’s Secret. Il brand americano numero uno al mondo nella biancheria intima si prepara ad aprire alcuni punti vendita nel nostro paese, probabilmente già entro la fine di quest’anno. Dopo le voci che circolavano da tempo, arriva dunque la conferma. Mancano per ora altri dettagli. L’unica certezza è che a fare da traghettatore sul mercato italiano sarà il gruppo Percassi, individuato da Victoria Secret come franchising partner per l’Italia.  

Basta quindi ordini online. D’ora in poi anche le signore italiane con il debole per la biancheria sexy di lusso potranno toccare con mano sugli scaffali e provare direttamente nei camerini i preziosi indumenti di Victoria’s Secret, un colosso a stelle e strisce che fattura 5 miliardi di dollari l’anno e che vanta oltre mille punti vendita nel mondo, di cui 900 negli Stati Uniti.

A rendere famoso il brand sono anche i suoi angeli, ossia le bellissime modelle-testimonial, da Adriana Lima a Alessandra Amoroso solo per citare le più fotografate, che sfilano e posano con le ali dietro la schiena. Nelle boutique Victoria’s Secret non si troveranno solo capi di intimo ma anche cosmetici e prodotti di bellezza per il corpo oltre ad accessori e articoli di pelletteria.   

Per il gruppo fondato da Antonio Percassi nel 1976 si tratta di una nuova importante sfida. Noto ai più per essere presidente della squadra di calcio dell’Atalanta, Percassi guida una società con oltre 5000 dipendenti attiva nello sviluppo di catene commerciali e nell’immobiliare. Nel settore dei cosmetici ha creato le catene Kiko, Madina e Womo (brand dedicato solo ai prodotti per l’uomo), implementate al primogenito Stefano (dei sei figli di Antonio, i primi cinque lavorano nelle aziende di famiglia).

In passato Percassi ha contribuito al lancio su scala globale del gruppo Benetton e allo sbarco in Italia di Inditex (con tutti i suoi brand Zara, Massimo Dutti, Oysho, Pull&Bear, Bershka, Stradivarius), ma anche di altri importanti marchi come Swatch, Calvin Klein, Guess, Tommy Hilfigher e Levi’s. La società è attiva anche nel settore degli outlet. Suo, ad esempio, Orio Center nei pressi dell’aeroporto di Orio al Serio di Bergamo e il Franciacorta Outlet Village. Importanti progetti in via di realizzazione riguardano il Centro Commerciale Westfield Milan vicino a Segrate, alle porte di Milano, che sarà il più grande centro commerciale d’Europa, e la costruzione del Canyon Forest Village negli Stati Uniti, in Arizona, nel parco nazionale del Grand Canyon, un’importante iniziativa immobiliare a carattere ricettivo, residenziale e commerciale.  

A inizio marzo Percassi ha rilevato il gruppo di calzature Vergelio, proprietario di 12 negozi multibrands, incluse le prestigiose locations di Milan o in Via Monte Napoleone, Corso Vittorio Emanuele, Corso Buenos Aires. Forte di questa acquisizione, potrebbe ora puntare all’apertura di nuovi negozi multibrand di calzature di lusso all’estero, puntando su Asia e est Europa.