Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

Pubblicità

Esplosivo: i 5 stelle crollano sotto il 15 per cento

Lega al 20 per cento, Berlusconi al 10, Pd al 38.

di Giuseppe Turani |

I sondaggi, come si sa, valgono poco, soprattutto in questi tempi così agitati e veloci. Eppure tutti, partiti e imprese, continuano a commissionarli perché anticipare il futuro è essenziale.

Oggi i vari sondaggi sono stranamente unanimi: tre forze in campo quasi equivalenti (Pd, centrodestra, grillini) e nessuna maggioranza. Al punto che non si esclude la possibilità di un nuovo ricorso alle urne, e magari anche un terzo.

Allora è il caso di citare un sondaggio che circola nelle segreterie dei maggiori partiti e che viene tenuto rigorosamente riservato e che disegna un quadro post elettorale sconvolgente, del tutto inaspettato.

Il primo dato che si vede è che il Movimento cinque stelle, da tutti oggi quotato fra il 28 e il 30 per cento, andrebbe invece a collocarsi fra il 10 e il 15 per cento: un crollo verticale. E questo, forse, potrebbe spiegare il nervosismo che circola fra i grillini. Se questo sondaggio non sbaglia, significa che dopo dieci anni di falsità e di stupidaggini anche buona parte dei grillini ha perso fiducia nel movimento di Grillo e nelle stramberie del comico genovese, che infatti sta prendendo le distanze dalla sua creatura,

La Lega di Salvini, a quanto pare, dovrebbe essere la maggiore beneficiaria di questo crollo: infatti balza al 20 per cento, diventando il secondo partito nazionale dopo il Pd. Berlusconi, con Forza Italia, sarebbe invece inchiodato poco sopra il 10 per cento. A meno di sorprese in campagna elettorale.

Il Pd, sorpresa delle sorprese, viene dato fra il 38 e il 40 per cento.

E’ credibile questo sondaggio? Poco, anche perché la campagna elettorale è appena cominciata e può accadere di tutto. E, in ogni caso, mancherebbe comunque una maggioranza per fare un governo.

L’unico dato interessante, e nuovo, è quello del crollo dei Cinque stelle, che forse è in atto davvero e che sarebbe anche comprensibile.

Come è comprensibile il silenzio intorno a questo sondaggio: sono in molti, troppi, a aver puntato sui grillini in funzione anti Pd e anti Renzi.