Uomini&Business - Direttore Giuseppe Turani

I mercati a una svolta?

Mercoledì e giovedì il presidente della Fed davanti al Senato e al Congresso americano. Svolta sui tassi?

di Giuseppe Turani |

di Giuseppe Turani

Fino a quando durerà questa corsa al ribasso delle borse mondiali? Non si può sapere. Gli operatori più corretti si limitano a dire che non c’è molta “visibilità”, come nelle giornate di nebbia in Val Padana. Di  temi nuovi non ce ne sono. Tutto era già stato previsto e spiegato nei minimi dettagli: il rallentamento della Cina, le difficoltà dell’Europa, il lento avanzare dell’America.

Può essere che sia in corso un attacco speculativo di proporzioni inaudite, ma finora non ci sono prove. Forse si tratta solo di sentiment molto negativo degli operatori, convinti che l’euro salti o che la Cina affondi.

Ma, forse, è possibile che arrivi uno sprazzo di luce. La giornata è quella di mercoledì, seguita poi dal giovedì. In questi due giorni il presidente della Fed, Yellen, sarà ascoltata mercoledì dal Congresso e giovedì dal Senato.

Nel corso di queste audizioni dovrebbe chiarire se il Fomc (Federal Open market committee) della Fed intende proseguire davvero nel rialzo dei tassi o se invece cambierà strada e si fermerà. In questo momento, l’unico evento che può cambiare il destino delle borse, è solo una aperta retromarcia della Fed.

Tutto il resto prosegue indisturbato lungo i binari già noti.